Scrivanie per uffici: modelli e caratteristiche a confronto

Pubblicato il da Emma Fiorentino

La scrivania identifica l'ufficio sia per chi vi lavora sia per chi lo frequenta sedendo dall'altra parte in qualità di cliente o fornitore. Essa è il fulcro a cui si rivolge lo sguardo appena varcata la porta. La percezione dell'importanza di chi sta "dietro" avviene attraverso questo vero e proprio "biglietto da visita".

Tipologie

A seconda della destinazione la scrivania per ufficio riveste un'importanza minore o maggiore. Essa può essere operativa, se destinata al personale impiegatizio, o dirigenziale, se riservata a titolari o dirigenti. Le scrivanie operative devono rispondere a caratteristiche ergonomiche e di funzionalità del piano di lavoro. Possono essere costruite in qualunque tipo di legno e supportate da tutti gli accessori necessari tipo cassettiera, spazio organizzato per il computer, la cancelleria, eventuale stampante e telefono. Generalmente ospitano anche qualche effetto personale (foto, gadget, piccolo vaso con piantina). Loro scopo è mettere a proprio agio chi vi lavora. Le scrivanie dirigenziali, al contrario, devono essere armonizzate al contesto dell'ufficio e rendere, anche visivamente, idea dell'importanza rivestita da chi siede dietro. Saranno, pertanto, realizzate in ottimo legno e corredate da un'adeguata seduta. Il computer sarà rigorosamente portatile e l'aspetto del piano di lavoro dipenderà dall'idea di sé che il dirigente intende trasmettere. In ogni caso la scrivania presidenziale va collocata in posizione luminosa in modo che, per chi accede, risulti immediatamente visibile anche a scapito del resto della mobilia. Le scrivanie operative vanno collocate, preferibilmente, in prossimità di una finestra poiché, contrariamente a quanto si pensava un tempo, dirigere lo sguardo all'esterno non deconcentra dal lavoro bensì lo rende piacevole.

Se nell'ufficio ci sono più scrivanie non bisogna separare l'una dall'altra magari con scaffali e armadi interposti. L'isolamento è nemico dello spirito collaborativo e i rendimenti risulterebbero inferiori.

L'Ufficio stile srl

Ufficiostile, azienda con tre sedi a Roma, ufficio vendita a Milano, Rieti, Napoli e Pozzuoli, con propri funzionari di zona in tutta Italia, vanta una lunga esperienza nel settore dell'arredamento per ufficio e una gamma completa di prodotti e servizi compreso il noleggio. Per l'ufficio dirigenziale offre un'ampia gamma di scelta che va dalle scrivanie ai tavoli design, di gusto classico o moderno, realizzati in svariati materiali. Della linea design segnaliamo la scrivania Venus, (dimensioni 200x90x75h cm), realizzata integralmente in acciaio inox lucido, (all'incirca 2.200 euro), e il tavolo ovale Valex (cm 220x110), realizzato in acciaio inox, elemento in marmo, cristallo trasparente, (euro 1.941 circa). Più classici i modelli della linea Minos realizzati in legno di Bubinga e cuoio.

Il modello meno costoso della serie, (scrivania220x110x75 H + allungo + libreria bassa), euro 11,000 circa.

Il più costoso, tavolo riunioni da 18 posti + libreria con armadio, euro 18.000 circa.

così, su due piedi, non mi viene un'idea

Commenta il post