Realizzare un papavero in "pirkka"

Pubblicato il da Emma Fiorentino

Come realizzare un fiore leggermente più complesso del tarassaco.

REALIZZARE UN PAPAVERO IN "PIRKKA"

Realizzare un papavero con la tecnica del "pirkka" comporta l'uso di almeno tre matassine di colore diverso.

Saranno necessari: il rosso per i petali, il nero per gli stami, il verde per il gambo e il frutto.

Il papavero non ha sepali poiché questi cadono appena il fiore sboccia. Tagliate il filo di ferro sufficiente per formare il gambo e alla sua sommità inserite il frutto.

Il frutto del papavero è una capsula di forma leggermente conica chiusa da un dischetto ondulato.

Ci sono diversi modi di realizzarla… Ad esempio potete usare un poco di cartapesta.

Per ottenere la cartapesta mettete a macerate, in quantità sufficiente di acqua in cui avrete disciolto poco vinavil, della carta sminuzzata. Quella dei quotidiani è ottima ma anche qualche foglio di scottex supplirà a piccoli usi.

Modellate il frutto ed inseritelo nel gambo facendolo penetrare in esso profondamente.

Una volta asciutto foderatelo col filo verde precedentemente aperto usando poca acqua e vinavil. Foderate anche il gambo.

Tagliate almeno dieci pezzi di filo nero (basterà quello largo due centimetri). Ogni pezzo deve essere lungo tre o quattro centimetri.

Fate un nodo all'estremità di ogni pezzo e aprite il filo, sul lato opposto, quel tanto sufficiente ad incollare gli stami ottenuti, a corona, intorno alla base del frutto.

Per i petali, se possibile, procuratevi una matassina di colore rosso vivo compatto. Esistono fili di colorazione uniforme anche se sono difficilmente reperibili. Il filo dovrà essere largo cinque centimetri.

Apritelo a secco facendo attenzione a lasciarlo increspato sul lato che aderirà al gambo e al frutto. Ritagliate quattro petali lunghi sei centimetri. Incollate i primi due uno di fronte all'altro. Proseguite con gli altri. Rifinite ulteriormente il gambo, se necessario.

Potete conferire ai petali una certa rigidità e la forma voluta passando su di essi le dita inumidite in acqua e vinavil. Potete anche tagliare la sommità dei petali incavandoli leggermente a forma di cuore… non sarà del tutto realistico ma l'effetto risulterà suggestivo.

Quello realizzato nella foto è un cappello di paglia ornato con papaveri in "pirkka".

Cappello con papaveri

Con tag Decorazione

Commenta il post